Conoscere, Creare, Giocare, Muoversi e Esprimersi

Pubblicato: Venerdì, 19 Settembre 2014
Una mattina di maggio… scendere tutti dal pullman e mettersi in fila, in coppia. La maestra mi ricorda di non scordare lo zainetto… mamma mia che bel posto: vedo altalene, giochi e un gonfiabile ed ancora giochi… Sono in fila e tengo la mano a Giulia –la mia compagna di banco a scuola-, si avvicina a noi una ragazza, anzi non sono due, poi tre. Sulla felpa c’è scritto Green Park. E poi arriva lui, vestito da pagliaccio: tira fuori dei fazzoletti colorati e uno dopo l’altro li nasconde nella mano che poi apre…magia! I fazzoletti sono scomparsi! Maestra ma dove ci hai portato? Al Green Park Village! E cosa siamo venuti a fare? Un percorso didattico. Più difficile da spiegare in realtà che da fare: facciamo merenda e poi gli animatori si presentano. Ci dividono in gruppi e in fila raggiungiamo il parco giochi… quindi giochiamo? No meglio, oggi impareremo tutti i trucchi del Minicirco! Il clown ci spiega che oggi impareremo a far volteggiare le palline in aria, ad andare sui trampoli… Non ci posso credere! Non so se sarò così brava… Decido di impegnarmi: durante il laboratorio creativo faccio di tutto per far diventare le mie palline tonde e poi quando durante il laboratorio motorio è il momento di farle volteggiare… accipicchia!!! Ci sono riuscita!!! E posso andare anche sui trampoli (certo non da sola il clown mi aiuta!).
Ed ora che facciamo? Ah già, il tempo è volato… è vero, è ora di pranzo! Ci ritroviamo con tutti i bambini della scuola presso l’area pic nic… con le maestre divoriamo i panini che ci ha preparato la mensa della scuola… non sono stati mai così buoni… ce li siamo guadagnati! Eccoli, sono tornati a prenderci gli animatori: ed ora che facciamo? Giochiamo!!!!!!! I giochi sono talmente tanti che non so scegliere: da dove comincio? Mi butto nella piscina con palline della Play Ground o scalo il grande Galeone? Salto sul gonfiabile del Castello o vado sull’altalena? Riesco a fare tutto prima che ci radunino tutti di nuovo da una parte: ecco di nuovo il clown… Oggi ci hai insegnato tante cose… cosa hai ancora in serbo per noi? No! Un libro vuoto che poi si riempie di parole, grandi bolle che potrebbero contenermi, acqua che si trasforma e diventa liquido rosso… poi giallo… verde. Ci salutano, è ora di andare… maestra che giornata! Con le palline in mano e lo zainetto in spalla mi rimetto in fila accanto a Giulia per raggiungere il parcheggio. Ci sediamo sul pullman e dall’alto guardiamo il parco dove questa mattina abbiamo potuto conoscere il mondo del circo, creare, giocare, muoverci ed esprimerci… ma solo per 5 minuti, perché poi dalla stanchezza crollo in un sonno profondo per tutto il viaggio!
Ogni anno sono migliaia i bambini che ci vengono a trovare al Green Park Village: piccolissimi accompagnati dalle coraggiose educatrici degli asili nido (un po’ preoccupate all’inizio perché pensano che sia difficile coinvolgere bambini così piccoli), piccoli gnomi –come li chiamiamo noi- della scuola dell’infanzia con le maestre che già gli hanno anticipato come ci chiamiamo e cosa faremo, intraprendenti e spavaldi grandi –ma sempre gnomi- della scuola primaria anch’essi con maestri e maestre che, sebbene nella difficoltà delle compresenze, fanno un grande sforzo di volontà per regalare a questi bambini un giorno speciale. E ogni giorno è anche per noi -che abbiamo la fortuna di lavorare con i bambini- straordinario: conosciamo la piccola Lucia che ha un grave ritardo mentale ma che nel Laboratorio della pizza (Percorso didattico Alla scoperta degli antichi sapori di pane e pizza) è la più abile e fantasiosa; Marco della scuola primaria che mentre i suoi compagni si avvicendano nel laboratorio della giostra medievale (Percorso didattico Alla corte di Re Artù) fa il verso del cavallo al galoppo fantasticamente; la maestra Anna che nonostante i tagli di orario e di stipendio prima di partire offre il gelato a tutti i suoi bambini e si commuove quando li aprire il grande paracadute (Percorso didattico Le magie dell’aria).
Studiati appositamente per la fascia d’età indicata e nel rispetto dei Programmi ministeriali, i percorsi didattici si differenziano per strumenti, materiali e temi in base all’età dei bambini. Il Programma di un percorso completo (fino alle ore 16.00) è articolato in presentazione animata, laboratorio creativo, pausa pranzo, laboratorio motorio, gioco libero al Parco giochi Happyland e Spettacolo finale di magia o burattini.
Share
Visite: 807

Iscriviti alla Newsletter!