Conosciamo l'Euro - €

Pubblicato: Venerdì, 19 Settembre 2014
1 marzo 2002: questa data non vi evoca niente?
Eppure quel giorno e' stato epocale...siamo passati all’EURO! E quanto e' stato difficile? Forse piu' difficile che per i nostri bambini che non hanno mai conosciuto la Lira e che al tempo non sono stati costretti - come noi - ad andare al supermercato muniti di calcolatrice! Pero' questo periodo fa parte della nostra storia ed e' giusto che anche i piu piccoli conoscano la storia che ci ha portato all'amata (per alcuni odiata) moneta unica con questo percorso studiato appositamente per loro.
 
FASE COGNITIVA
Ma che cosa e' l'Euro?
"Piacere di conoscervi. Io sono la moneta unica europea che dal 1 Gennaio 1999 ho sostituito le monete nazionali di 12 Paesi aderenti all'Unione Europea. Entrero' concretamente nelle vostre tasche a partire dal 1 Gennaio 2002. Innanzitutto devo parlarvi dei 12 Paesi che sono entrati nell'Unione Economica. Si tratta di: Germania, Austria, Belgio, Finlandia, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo e Spagna."
A tutti e' data la possibilita' di entrarvi anche successivamente, purche' i Paesi europei che lo richiedono rispettino i criteri stabiliti: economia sana e armonica con quella degli altri Paesi. Avete fatto caso al bellissimo simbolo che mi contraddistingue? Ebbene, quella specie di "E" si chiama glifo! Si ispira alla lettera greca "epsilon", che corrisponde alla nostra "e", lettera con cui inizia il nome Europa. Le lineette trasversali, invece, simboleggiano la mia forza e la mia stabilita'.
Come sono le Banconote utilizzate?
Ho a disposizione un ricco guardaroba. Pensate che ci saranno sette tagli di banconote, da 5,10,20,50,100,200 e 500 Euro, che riporteranno particolari archiettonici della storia dell'arte europea, dal periodo romano a quello contemporaneo. Le monete metalliche sono, invece, otto: da 1,2,5,10,20 e 50 Cent. e da 1 e 2 Euro. Su una faccia trovate il valore ed il profilo dell'Europa, sull'altra, all'interno di una corona di stelle, dei simboli diversi per ciascun Paese.
Perche' e' stato introdotto l'Euro?
Sono comparso per rendere operativo il mercato unico europeo. Grazie ai me, i Paesi partecipanti all'Unione Monetaria costituiranno una delle tre grandi aree economiche e monetarie del Mondo, un autentico colosso che, con i suoi 290 Milioni di abitanti, potra' competere con Gli Stati Uniti d'America.
Nei bambini di questa eta' nasce l'esigenza di comprendere meglio perche' si e' arrivati a questo cambiamento. E' a questo punto essenziale parlare dell'evoluzione storica che ha portato alla coscienza di un'unita' europea e delineare l'evoluzione del sistema di pagamento nel tempo e della sua funzionalita' in ogni contesto storico.
Quali sono state le conseguenze del cambiamento?
Grazie a me il mercato unico funzionera' meglio! L'inflazione sara' sotto controllo, dunque i prezzi si manterranno stabili. Se i vostri genitori hanno ultimamente provato a chiedere in banca un Mutuo per la casa, si saranno senz'altro accorti che le condizioni sono molto piu vantaggiose. Sono inoltre nato per dare un forte impulso alle attivita' delle imprese, combattendo quindi la disoccupazione. Pensate, inoltre, di fare un viaggio nella cosiddetta "zona Euro"? Tutto sara' molto piu facile e piu economico.
Ci sono difficolta' nel passaggio Lira-Euro?
Certamente non e' una passeggiata. Dopo la mia comparsa, si perderanno di colpo tre zeri; di conseguenza le migliaia di lir diventeranno unita' e i miliardi di lire si trasformeranno in milioni di Euro. Un Euro equivale infatti a 1936,27 Lire, il che vuol dire che con me dovrete iniziare a ragionare in centesimi. Ma non preoccupatevi vi aiutero' io nei calcoli!
 
FASE PRATICO-ESPERENZIALE
Come e' stato detto piu volte, in un Percorso che mira ad avvicinare il bambino alla nuova moneta, e' necessario che il piccolo non senta come lontani e inaccessibili i concetti finora spiegati. Per far si che questo non avvenga, e' sufficiente coinvolgerlo in attivita' e laboratori che gli permettano di entrare nel vivo del discorso.
Dal baratto all'Euro
Allo scopo di far comprendere il significato del valore monetario si e' pensato di proporre un percorso che, snodandosi lungo varie fasi, ripercorre attraverso il gioco una serie di tappe che vanno dal semplice baratto, alla fusione del metallo per la realizzazione della moneta, fino al trattato di Maastricht e all'introduzione dell'Euro. Cio' permettera' ai bambini di conoscere l'evoluzione storica del meccanismo di compra-vendita e di confrontarsi, quindi, con la nuova fase dell'Euro.
Fare shopping con l'Euro
Una delle difficolta' piu rilevanti dovute all'introduzione dell'Euro e' riuscire a riconoscere il valore, espresso nella nuova valuta, dei prodotti di uso quotidiano. i bambini che gia' dai 7/8 anni hanno imparato a riconoscere il valore monetario e ad associarlo alle diverse merci, si trovano ad affrontare le stesse difficolta' degli adulti nel momento in cui devono acquistare dei prodotti. Ecco, quindi, l'opportunita' di usufruire di giochi che, riproponendo situazioni e contesti reali, permettono di apprendere informazioni basilari e di prendere confidenza con gli aspetti pratici inerenti la gestione della nuova moneta.
Nel teatro della Green Park va in scena l'Euro
L'esperienza teatrale si propone come uno strumento particolarmente adatto per trattare la tematica dell'Euro, in quanto permette di coinciliare l'apprendimento di informazioni basilari con il divertimento e la creativita'. Per introdurre bambini e ragazzi all'argomento si e' pensato di strutturare diverse situazioni teatrali sia sotto forma di drammatizzazioni realizzate sulla scena sia come teatro interattivo, basato sul coinvolgimento e sulla partecipazione diretta dei bambini. Nel caso delle rappresentazioni teatrali i bambini assistono a una drammatizzazione realizzata sulla scena e strutturata in modo tale da chiarire quali sono gli aspetti principali dell'introduzione dell'Euro proponendo, ad esempio, scenette o sketch che riconducano a scene di vita e contesti quotidiani. Nel caso del teatro interattivo, invece, i bambini diventano parte integrante dell'evento teatrale, confrontandosi dunque in prima persona con la tematica dell'Euro. Ad esempio, si puo dar vita a scenette in cui i bambini, impersonificandosi essi stessi i diversi tagli in cui e' suddivisa la moneta, possano vivere l'esperienza diretta dell'esatto valore delle merci, siano essi cioccolatini, giocattoli o libri, attraverso la recitazione, il mimo o l'espressione corporea.
Viaggiare in Europa con l'Euro
Per comprendere alcune delle conseguenze derivanti dall'introduzione dell'Euro, viene proposto ai bambini un percorso che si rivolge al tema del viaggio. Con l'Euro, infatti, viaggiare in Europa diventera' piu' semplice ed economico. I bambini potranno quindi conoscere questo aspetto intraprendendo un viaggio virtuale nei diversi Paesi dell'Unione Europea.
Convertiamo con l'Euro
un aspetto particolarmente rilevante dell'ingresso della nuova moneta, riguardera' i problemi di conversione con la Lira. Attraverso questo percorso i bambini verranno stimolati a confrontare i prezzi delle merci nelle due valute (Lira ed Euro) e in particolare a ideare un convertitore personalizzato da costruire concretamente nella Bottega del piccolo Artigiano. Allora siete pronti per questa avventura? Pronti a cambiare abitudini e mentalita'? Ci aspetta un futuro nuovo di...zecca!
Allegati:
Scarica questo file (BanconoteEuro.pdf)Banconote Euro[ ]209 kB
Scarica questo file (BarattoEuro.pdf)Baratto Euro[ ]339 kB
Scarica questo file (CalendarioEuro.pdf)Calendario dell'Euro[ ]326 kB
Scarica questo file (EuroScuola.pdf)Euro Scuola[ ]151 kB
Share
Visite: 824

Iscriviti alla Newsletter!